Mese: Febbraio 2019


Un dispositivo da portare sempre con sé: il mono pattino elettrico

Febbraio 22, 2019

Monopattino Elettrico

Commenti disabilitati su Un dispositivo da portare sempre con sé: il mono pattino elettrico


Andare al lavoro o a scuola in città è diventato un incubo a causa del traffico eccessivo e delle relative perdite di tempo? Una soluzione c’è: il monopattino.

Questo dispositivo per il trasporto delle persone ha la stessa sembianza del comune monopattino a spinta ma, grazie ad un motore elettrico, riesce a garantire uno spostamento autonomo senza necessità di compiere alcuno sforzo da parte del guidatore.

Il vasto mercato del monopattino elettrico ha messo a disposizione dei clienti molti modelli tanti dei quali, grazie al loro peso ridotto che si aggira intorno ai 10-12 kg e all’opzione ripieghevole che li rende ancora più piccoli dopo l’utilizzo, sono molto benvisti da chi deve, per necessità, trasportarli. Non è infatti cosa strana trovare la persona che, una volta concluso il percorso, richiuderà il proprio monopattino per salire su un mezzo pubblico o per entrare nel proprio posto di lavoro o addirittura a scuola. Il monopattino elettrico pieghevole, infatti, lo si può “parcheggiare” dove si vuole come ad esempio sul seggiolino del bus di fianco a noi, sotto la nostra scrivania o dietro al banco senza essere mai di intralcio a qualcuno.

Il monopattino elettrico pieghevole è una buona soluzione anche per i più piccoli poiché permetterà loro di trasportarlo in tutta semplicità e sicurezza da un’area di gioco all’altra o caricarlo nel baule, insieme agli altri giochi, in vista della partenza per le vacanze estive.

Ovviamente prima di tuffarsi a capofitto nell’acquisto di questo prodotto è bene verificare le norme stradali della propria area di residenza che ne regolamentano l’utilizzo sulla strada pubblica per evitare di dover pagare qualsiasi tipo di sanzione. Difatti il transito di questo dispositivo non è sempre permesso nel nostro Paese non essendo catalogato come mezzo a motore ma soltanto come “acceleratore di andatura”.

Per tutta la comodità offerta e anche per un fattore ecologico molto importante, data l’assenza di emissioni di gas di scarico, è auspicabile che anche le leggi del Codice Stradale italiano al riguardo vengano riviste quanto prima colmando una lacuna normativa molto fastidiosa per gli appassionati del settore.